Psicologia

Psicologia

È la disciplina che studia il comportamento e la mente, attraverso lo studio dei processi psichici, mentali e cognitivi nelle loro componenti consce e inconsce, attraverso l'uso del metodo scientifico e/o appoggiandosi ad una prospettiva soggettiva intrapersonale.

Sedute di psicoterapia e percorsi di sostegno psicologico individuali, di gruppo, di coppia e per la famiglia. Il professionista supporta e aiuta a scegliere il itinerario curativo su misura per ogni paziente per poter affrontare differenti situazioni di disagio emotivo, come ad esempio: ansia, fobie, attacchi di panico; problemi di coppia; depressione e disturbi dell’ umore; disagi psicologici collegati a patologie organiche; conflittualità familiari; patologie psicosomatiche; disturbi sessuali; disturbi alimentari; disagi adolescenziali e preadolescenziali; dipendenze; malessere esistenziale e crisi in fasi di passaggio della vita.

Ansia, fobie, attacchi di panico

separad1

Ansia, fobie, attacchi di panico

Un Attacco di Panico corrisponde a un periodo preciso durante il quale vi è l’insorgenza improvvisa di intensa apprensione, paura o terrore, spesso associati con una sensazione di catastrofe imminente. Durante questi attacchi sono presenti sintomi come dispnea, palpitazioni, dolore o fastidio al petto, sensazione di asfissia o di soffocamento, e paura di “impazzire” o di perdere il controllo.

La Fobia Specifica è caratterizzata da un’ansia clinicamente significativa provocata dall’esposizione a un oggetto o a una situazione temuti, che spesso determina condotte di evitamento. E Il Disturbo d’Ansia Generalizzato è caratterizzato da almeno 6 mesi di ansia e preoccupazione persistenti ed eccessive.

Depressione e disturbi dell’ umore

separad2

Depressione e disturbi dell’ umore

Molte persone depresse hanno la sensazione che gli altri non possano comprendere il proprio stato d’animo, per cui tendono a non chiedere aiuto.

Quando ci si sente depressi tutto sembra più grigio e difficile da affrontare, anche alzarsi dal letto al mattino o fare una doccia. Il momento del risveglio inoltre è solitamente il momento della giornata più difficile. Si possono associare sensi di colpa, mancanza di speranza verso il futuro fino a pensieri di morte. Nel caso dei disturbi dell’umore le variazioni dello stato d’animo avvengono spesso spontaneamente, sono di eccessiva entità e si accompagnano ad un’ampia gamma di sintomi che portano l’individuo a non essere più in grado di mantenere il suo normale funzionamento quotidiano.

Problemi di coppia

separad3

Problemi di coppia

Se il matrimonio viene di solito considerato come il giorno più bello della vita, a ben vedere il rischio è che si trasformi nella tomba dell’eros.

Quando parliamo di crisi nella coppia occorre premettere che spesso questi periodi di cambiamento possono essere risolti in maniera autonoma. Il mondo “buono” non è quello dove non esistono i problemi, ma quello in cui le difficoltà non ci sovrastano, si possono affrontare e, in qualche modo, risolvere.

Conflittualità familiari

separad4

Conflittualità familiari

I conflitti esistono in tutte le sfere della nostra esistenza, in ambito familiare, in quello lavorativo, nelle relazioni che stabiliamo con i nostri amici, nella nostra vita pubblica, tra i gruppi e le comunità alle quali apparteniamo, ecc.

Il conflitto, non è né un bene né un male, c’è semplicemente; e noi dobbiamo imparare a “trasformarlo” sia nella relazione tra parti in conflitto sia sopratutto con noi stessi. Quindi il conflitto è nell’individuo e nella relazione: ne fa parte.

Patologie organiche

separad5

Disagi psicologici collegati a patologie organiche

Espressione Disturbi psico-organici, con cui si indicavano le turbe psichiche dovute a una sofferenza organica cerebrale certa, primitiva (traumi e insulti [tumori, ictus etc.] che colpiscono il cervello direttamente) o secondaria (come nelle malattie sistemiche), acuta o cronica. Contrapposti tradizionalmente ai disturbi detti funzionali, in cui non vi è una base organica generalmente accettata (ad es.: depressione, schizofrenia).

Patologie psicosomatiche

separad6

Patologie psicosomatiche

La Psicosomatica è una branca della psicologia clinica volta a ricercare la connessione tra un disturbo somatico (anche generico) e la sua eziologia sempre di natura psicologica. Il paziente psicosomatico ha come caratteristica l’alexitimia, vale a dire l’incapacità a esprimere con le parole le proprie emozioni o, se riesce a nominarle, non sa distinguerle le une dalle altre. Ma il paziente psicosomatico può parlare con il corpo, simbolizzare attraverso il corpo.

Disturbi sessuali

separad7

Disturbi sessuali

Una Disfunzione Sessuale (o disturbo sessuale) è caratterizzata da un’anomalia del processo che sottende il ciclo di risposta sessuale, o da dolore associato al rapporto sessuale.

Le cause di natura fisiologica dei disturbi sessuali possono derivare da carenze ormonali, da assunzione o abuso di farmaci, da specifiche patologie fisiche. Le cause di tipo psicologico possono essere scatenate da molteplici dinamiche psichiche e pragmatiche.

Disturbi alimentari

separad8

Disturbi alimentari

Questi disturbi sono caratterizzati da alterazioni del comportamento alimentare e rappresentano un modo per esprimere la propria sofferenza interna, focalizzandosi sul rapporto che la persona ha col cibo e con il corpo.

Questi disturbi alimentari vengono suddivisi e classificati dal DSM IV in 3 grandi categorie: Anoressia Nervosa, Bulimia Nervosa e Disturbi Alimentari non altrimenti specificati.

Disagi

separad9

Disagi adolescenziali e preadolescenziali

Il convegno “Preadolescenza e adolescenza tra agio e disagio” costituisce il momento di restituzione alla comunità allargata ed un’occasione di informazione e di sensibilizzazione diffusa nei confronti di quanti, operatori sociali ed educativi a contatto con i ragazzi preadolescenti ed adolescenti nei contesti formali ed informali, siano interessati ad un percorso di crescita del proprio ruolo.

Dipendenze

separad10

Dipendenze

Si intende una alterazione del comportamento che da semplice o comune abitudine diventa una ricerca esagerata e patologica del piacere attraverso mezzi o sostanze o comportamenti che sfociano nella condizione patologica. L'individuo dipendente tende a perdere la capacità di un controllo sull'abitudine.

La dipendenza si presenta non solo con un eccesso dei neurotrasmettitori (dopamina), ma anche di un loro deficit. Ad esempio, la coazione a ripetere e la mania di ordine e pulizia si manifestano come una dipendenza, e sono sintomi di una carenza di serotonina.

Malessere esistenziale

separad11

Malessere esistenziale

Sono disagi esistenziali che nascono dai perché della vita, dalle insicurezze, dalle delusioni e dalle insoddisfazioni che si generano nel confronto con una società sempre più complessa, fluida e incerta.

Crisi in passaggio

separad12

Crisi in fasi di passaggio della vita

La crisi segna sempre un punto di passaggio cruciale in cui o l'individuo riesce ad esprimere la sua capacità di reazione oppure soccombe agli eventi. Crisi importanti si possono avere durante le fasi di guarigione di una malattia o di un disagio psichico, oppure in momenti di crescita personali scanditi da eventi bio-sociali (pubertà, maggiore età, menopausa, andropausa, ecc...).

Se un problema non trova soluzione, significa che ancora non è stata messa in moto la necessaria forza di volontà per risolverlo, reiterando nell'errore (e nel dolore conseguente) verrà raggiunto un tale livello di sofferenza che permetterà di esprimere le forze creative per risolverlo una volta per tutte.

Telefono
Dove Siamo
Whatsapp